Consigli medici gratuiti su salute mentale, psicologia, disturbi della personalità, relazioni interpersonali, stress, depressione, problemi emotivi, ansia, abuso di sostanze, abusi sessuali, tipologie di malattia mentale, ecc...
Pagina iniziale Cerca Categorie Discussioni Consigli Personalizzati Nuovi Login/logout Area privata

Consigli on-line gratuiti di medici psicologi

Picture of happy people
Risposte a più di 500 domande su psicologia, salute mentale e relazioni interpersonali, scritte da un gruppo di esperti nominati dalla Commissione Europea.

Linguaggio naturale domande e risposte
Inserisci una semplice domanda in una sola frase: More info
 Categorie
  Dipendenze Vita salutare Psicoterapia
ADHD Instabilità Relaz. interpersonali
Anoressia Vita quotidiana Sesso
Ansia Alternanza dell'umore Problemi del sonno
Bulimia Obesità Sintomi da stress
Disturbi dei bambini Fobie Problemi sul lavoro
Depressione Psicofarmaci Altro......
Tutte le risposte
All menus All answers More......
Langu-
ages
German flag
Deutsch
English flag
English
Greek flag
Farsi
Greek flag
Greek
Italian flag
Italiano
Polish flag
Polski
Finnish flag
Suomi
Russian flag
Russian
Swedish flag
Svenska
Attenzione:I documenti contenuti in questo sito Web sono solo a livello informativo. Il materiale non deve essere inteso come sostituto di una visita medica specialistica. Il materiale in questo sito web non può e non deve essere usato come base per una diagnosi o per scegliere un trattamento. Se trovi qualche cosa che potrebbe essere errata o inesatta scrivi a
Pagina iniziale Cerca Categorie Discussioni Consigli Personalizzati Nuovi Login/logout Area privata

Cos'é Web4Health | Contattaci | Medici ed esperti | Comunità in rete | Unisciti a noi | La tua privacy | Regole

Copyright 2003-2013 Web4Health. Lo scopo di Web4Health è quello di fornire utili e gratuiti informazioni mediche, aiuto e pratiche di auto-aiuto in aree quali salute mentale, psicologia, disturbi della personalità, relazioni interpersonali, stress, ansia, depressione, problemi emotivi, abusi sessuali, abuso di sostanze, tipi di malattie mentali, ecc...

Qui sotto è riportato un esempio prelevato dal nostro archivio. Questo esempio è sostituito automaticamente due volte ogni ora.


Terapia della Gestalt

Autore: Gunborg Palme, psicologo certificato e psicoterapeuta, tutor e docente certificato in psicoterapia.

Versione iniziale: 26 gen 2004. Ultimo aggiornamento: 26 gen 2004.

Domanda:

 Che cosa è la terapia della Gestalt?

Risposta:

L'idea fondamentale che sottende la terapia della gestalt è il fatto sperimentare sè stessi il più intensamente possibile, vivere nel presente, agire anziché teorizzare, sperimentare le sensazioni il più direttamente possibile e prendersi la responsabilità per le proprie azioni ed i propri sintomi, in modo da potere funzionare come una persona i cui sentimenti, impressioni fisiche, pensieri ed azioni sono tutti collegati fra loro.

Mediante la terapia della gestalt, i pazienti diventano più coscienti di se stessi e del loro mondo interno. Sperimentando più chiaramente cosa desiderano, sentono e percepiscono, e potendo muoversi così nel mondo con maggiore assertività.

Una causa concomitante dei disturbi del comportamento alimentare (DCA), per esempio, può essere il timore di mostrare i propri sentimenti e il tentativo di di sopprimerli per cui il paziente usa l'iperconsumo, o l'inedia, a questo fine.

I sentimenti realmente sgradevoli vengono sperimentati dal paziente come un'esigenza impellente di consumare compulsivamente del cibo o di privarsene sempre più fino all'inedia. Per mezzo di questo tipo di terapia il paziente può imparare a familiarizzarsi ed a capire i sentimenti prima soppressi ed a gestirli efficacemente.

Una persona che ha sofferto di un DCA ma che è riuscita ad uscirne grazie ad una terapia riuscita, mangia soltanto quando si sente fisicamente affamata e si arresta una volta che questo stimolo è soddisfatto. Questa persona è curiosa circa le sue reali sensazioni e desidera studiarle invece di anestetizzarsi mediante un eccesso di cibo o di inedia. Più.

Fonti, referenze

 
Advertisements:

Non-Google Advertisements: